ortodonzia miofunzionale intercettiva - Poliambulatorio Medico Odontoiatrico Pamo srl presso Sotto il Monte Giovanni XXIII

Ortodonzia miofunzionale e intercettiva

L’ortodonzia intercettiva è quella branca dell’ortodonzia il cui obiettivo principale è guidare correttamente la crescita delle basi ossee dei denti e stimolare la muscolatura periorale; la terapia funzionale risulta efficace durante lo sviluppo e la crescita del paziente.

Le apparecchiature funzionali agiscono mediante un effetto ortopedico oltre che ortodontico: vanno cioè ad influenzare correttamente la crescita delle ossa del complesso maxillo-mandibolare del paziente in crescita, eliminando abitudini viziate e parafunzioni.  Questi dispositivi vanno ad agire, inoltre, sulla muscolatura del cavo orale.

L’applicazione di questi apparecchi ortodontici aiuta la risoluzione di abitudini errate quali la deglutizione atipica, la respirazione orale, o la postura anomala della lingua.

Gli apparecchi utilizzabili possono essere divisi in 2 gruppi:

  • Apparecchiature mobili (removibili): presentano componenti in resina e in metallo, la loro azione si esplica calzandole almeno 18-20 ore al giorno.

Ne sono un esempio:

 

  • Monoblocco di Andresen
  • Regolatore di funzione di Frankel
  • Modellatore elastico Bimler
  • Bionator
  • Twin Block
  • Bioattivatori

 

  • Apparecchiature fisse: risultano cementate ad elementi dentari del cavo orale per un determinato periodo di tempo.

In base alle esigenze cliniche, la terapia intercettiva potrà essere accompagnata da una terapia logopedica volta alla correzione delle alterazioni miofunzionali (cioè dei muscoli e della respirazione, deglutizione, fonazione) della cavità orale.